domenica 24 aprile 2011

Bastardi senza storia

 E' proprio vero – si domanda l’autore – che l’affermazione dei fascismi europei poté verificarsi semplicemente a causa della mancanza di avversari in grado di opporsi militarmente alla trionfale avanzata degli uomini di un Hitler o di un Mussolini?
In uscita  in questi giorni, proprio in concomitanza del 25 Aprile, Festa della Liberazione, il libro di Valerio Gentili che racconta la poco conosciuta opposizione all'ascesa di fascismo e nazismo in Italia e Germania, e all'Europa più in generale.
Dagli italiani Arditi del Popolo ai tedeschi della Lega dei Combattenti Rossi di Prima Linea, passando per le organizzazioni del combattentismo progressista attive in Spagna, Francia e Inghilterra, Valerio Gentili scrive i capitoli di una vicenda dimenticata. Una guerra combattuta da uomini e da simboli che si opposero strenuamente alle forze della reazione, costruendo con le lacrime e con il sangue i primi nuclei di oppositori al fascismo.

Nessun commento: