giovedì 1 dicembre 2011

Abruzzo: novità per chi sale senza biglietto sui treni regionali

Cambiano le regole di accesso ai treni regionali abruzzesi, si rafforza l’impegno di Trenitalia contro l’evasione tariffaria. Dal 1 dicembre, chi sale su un treno regionale della Regione Abruzzo senza biglietto potrà ancora mettersi in regola, senza incorrere in sanzioni. Dovrà però avvisare subito il capotreno, all’atto della salita, e acquistare a bordo il biglietto pagando la tariffa intera più un sovrapprezzo di 5 euro. La maggiorazione non è dovuta se il viaggiatore è in partenza da una stazione sprovvista sia di biglietteria, sia di emettitrici self-service o punti vendita alternativi. Pene severe invece per chi in corso di viaggio o all'arrivo risulti essere sprovvisto del biglietto, o ne esibisca uno scaduto di validità. In questo caso sarà soggetto al pagamento del prezzo intero più una sanzione amministrativa di 200 €, ridotta a 100 € se il pagamento avviene entro i quindici giorni successivi a quello della contestazione. Se il viaggiatore si presta al pagamento delle somme dovute a bordo treno la soprattassa è ridotta ulteriormente a 50 €. In Abruzzo sono attive 8 biglietterie, 90 punti vendita (bar, tabaccherie, edicole) e 20 self service abilitate alla vendita di biglietti e abbonamenti regionali. I biglietti e gli abbonamenti regionali sono acquistabili anche online sul sito www.fsitaliane.it

Nessun commento: