mercoledì 7 dicembre 2011

Albero di Natale a Jesolo, E-tree , dove E sta per Eel, anguilla elettrica

Neanche un blackout potrebbe mettere fuori uso le feste natalizie al parco Sea Life di Jesolo, dove un anguilla elettrica in acquario viene utilizzata per illuminare l’albero di Natale. Due pannelli di alluminio all’interno dell’acquario dell’anguilla che funzionano come elettrodi per catturare la sua forza elettrica. Cavi collegati ai pannelli alimentano le luci del vicino albero con l’elettricità. L’Anguilla elettrica, arrivata nel parco lo scorso marzo, ha la capacità di generare potenti campi elettrici che permetteranno a lucine e addobbi di brillare a intermittenza in base ai movimenti del'animale stesso. I fortunati che assistono alla sessione di alimentazione, tutti i pomeriggi alle 15,30, prima sentivano il rumore delle scosse, ora vedranno accendersi l’albero di Natale a seconda dell’intensità della scossa. L’originale sorpresa natalizia dell’acquario jesolano si chiama E-tree (la «E» sta per Eel, cioè anguilla). Il parco Sea Life di Jesolo è aperto dal mercoledì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00 (l’ultimo ingresso è permesso alle 17.00). Gli adulti pagano 14.50 euro, i bambini 10.50. Oltre al'attrattiva dell'albero ecocompatibile naturalmente si possono ammirare 5mila creature marine, il tunnel subacqueo, dove squali e razze nuoteranno intorno a voi, assistere alle sessioni di alimentazioni e tenere in mano un granchio o una stella marina nella vasca interattiva. 
Ecco un esempio di albero di Natale alimentato con una anguilla elettrica dal Giappone, acquario di  Enoshima.

 

3 commenti:

Caigo ha detto...

Sta a vedere che in periodo di crisi per illuminare le nostre case finiremo per ospitare delle anguille dentro la vasca da bagno.

In clima Natalizio sono più attratto dal presepe di sabbia che inaugurano domani piuttosto che il "bisatt" del sea life.

stefitiz ha detto...

ahhahha, bella questa @caigo

Caigo ha detto...

Riprendo questo tuo vecchio post perché ci sono delle novità.
Fonti "anonime" mi dicono che l'idea è copiata da un acquario Giapponese.
"Sembrerebbe" poi che le anguille non siano sempre così disposte a fornire l'elettricità ad uso e piacere chi le guarda e che per ovviare a questo problema si sia ricorsi a qualche ...trucchetto.