lunedì 26 dicembre 2011

Capodanno a Mestre e Venezia

Anche quest'anno il Comune di Venezia ha organizzato per la notte di Capodanno eventi speciali localizzati soprattutto in Piazza San Marco a Venezia e in Piazza Ferretto a Mestre. In concomitanza ed in gemellaggio ci sarà l'ormai consueto appuntamento col bacio "come messaggio d'amore, di pace e di fratellanza, un gesto semplice e denso di significato darà avvio all'anno nuovo, un evento destinato ad essere al centro dell'attenzione mediatica, a fare giro del mondo come foto simbolo e a restare nella memoria della città e di tutti coloro che saranno parte di questa nuova, indimenticabile notte veneziana". Il tradizionale brindisi di benvenuto col Bellini in ambedue i siti e un ricco carnet di eventi musicali. Qui il programma completo. Per l'occasione Trenitalia ha predisposto un servizio speciale per il deflusso della moltitudine dei presenti con partenza da S.Lucia cadenzate per tutta la notte, mentre Actv ha potenziato il servizio di navigazione, quello Automobilistico del Lido e quello nuovo del People Mover che collega l'isola del Tronchetto con P.le Roma. Noto però che ha trascurato completamente il servizio automobilistico per la terraferma. Praticamente chi rientra da Venezia direzione Mestre lo potrà fare solo in treno e una volta giunto alla stazione di Mestre si arrangia con mezzi personali per raggiungere i vari quartieri della città.
Qui il programma di navigazione ACTV.

3 commenti:

Unknown ha detto...

Ti dirò,Tiziano che le tariffe dei parcheggi sono inaccessibili...
credo che chiunque preferirebbe sostare fuori ed accedere con i mezzi di trasporto..."diversamente abili" a parte , ovviamente...
pensa che trambusto sarebbe se vi fosse l'accesso a chiunque!
Una serata da vivere in allegria ed Emozione...ben vengano i trasporti potenziati in linee ed orari..
sereno S. Stefano a Te..
un Sorriso..
dandelìon

stefitiz ha detto...

la mia più che altro è una critica per il mancato servizio automobilistico pro mestrini, ritengo che qualche corsa notturna, magari a percorso ridotto, anche dopo una certa ora verso la terraferma ci stava..

Unknown ha detto...

Hai ragione, in verità...io parlavo da turista...non considerando gli abitanti della zona che debbono convivere con il flusso turistico...pagando con disagi...
sereno divenire Tiziano..
un caro saluto..
dandelìon