martedì 13 marzo 2012

Riapre Vajont.info

Riapre il sito Vajont.info. Era stato bloccato un mese e mezzo fa, con un sequestro preventivo chiesto dal pm di Belluno Massimo De Bortoli e disposto dal gip Aldo Giancotti. Ma il tribunale del riesame di Belluno ne ha disposto il dissequestro, accogliendo il ricorso di oltre 200 provider italiani assistiti dall’avvocato Fulvio Sarzana. Era stato il primo provvedimento di questo genere in Italia: il pm aveva intimato a tutti i provider italiani di inibire l’accesso a questo sito, ritenuto responsabile di diffamazione. Tutto per una diffamazione ai danni dei deputati Maurizio Paniz (Pdl) e di Domenico Scilipoti, berlusconiano “responsabile”: imputata una frase particolarmente volgare ai danni due deputati. Una frase che il tribunale del riesame di Belluno ha ordinato di cancellare dal portale Vajont.info, prevedendo però il dissequestro del sito e togliendo l’inibizione di accesso ai provider. “Il tribunale ha tenuto conto dei gravi rischi per i diritti costituzionali alla libera espressione ed al diritto di informazione connessi all’esecuzione del provvedimento originario del gip”, ha detto l’avvocato Sarzana, mentre Maurizio Paniz non ha voluto commentare il provvedimento. “Voglio solo far notare che il signor Dal Farra continua ad essere condannato nei tribunali dove io l’ho querelato”, ha detto Paniz. E ha spiegato: “L’ultima condanna per diffamazione via internet risale al 7 marzo scorso, al tribunale di Udine”.(Corriere.it)
 Il sequestro era stato disposto nell’ambito di un procedimento promosso nei confronti di Tiziano Dal Farra, indagato per diffamazione “perché offendeva la reputazione dell’On. Avv. Paniz Maurizio, Deputato del Parlamento italiano, pubblicando e facendo pubblicare sul sito le seguenti espressioni dal contenuto diffamatorio “E SE LA MAFIA è una montagna di merda…i Paniz e gli Scillipoti sono GUIDE ALPINE”.
 Successivamente Anonymous aveva colpito il sito di Maurizio Paniz.

1 commento:

Francesco Zaffuto ha detto...

ogni tanto una buona notizia