giovedì 28 giugno 2012

Fuori rotta. L'altra mappa di Venezia

Una mappa per turisti e veneziani che sveli la Venezia virtuosa, sostenibile, ecologica e solidale: prende il via così il progetto di un'inedita mappa della città, Fuori rotta. L'altra mappa di Venezia, promossa dalla Città di Venezia in collaborazione con AEres-Venezia per l'altra economia, in previsione della 3a Conferenza internazionale sulla decrescita per la sostenibilità ecologica e l'equità sociale - evento al quale la Città di Venezia aderisce in qualità di co-promotore - che si svolgerà in città dal 19 al 23 settembre 2012.
 Fuori rotta. L'altra mappa di Venezia racconterà una Venezia altra, che di solito non trova spazio nelle pagine dei più diffusi depliant turistici, quella delle eccellenze etiche, dell'accoglienza sostenibile, della ristorazione biologica, di realtà sociali, di finanza etica e turismo responsabile, di cultura indipendente e consumo critico. La mappa nasce infatti col proposito di raccogliere i luoghi e le realtà veneziane che hanno sposato la causa della sostenibilità, e si arricchirà man mano grazie al contributo e ai suggerimenti di chi a Venezia vive e lavora. 
 L'obiettivo è quello di dare risalto a piccoli produttori, agricoltori, cooperative, piccoli esercenti, ristoranti, agriturismi, ma anche a librerie, cinema, teatri, associazioni che, attivi sul territorio comunale, siano rappresentativi dei temi che saranno oggetto della Conferenza, quali la sostenibilità ambientale e sociale, la diminuzione dei consumi di energia e di materie prime, la condivisione delle risorse limitate e l'auto-aiuto, autoproduzione e presa in cura di beni e servizi condivisi. Saranno incluse all'interno della mappa tutte le realtà veneziane che ne faranno richiesta. Per poter aderire al progetto è sufficiente compilare il modulo disponibile online sul sito di AEres. La mappa, georeferenziata per categorie, sarà presto disponibile sul web all'interno del sito veniceconnected.it. Fuori rotta sarà anche una mappa cartacea della città di Venezia, ad uso dei partecipanti della 3a Conferenza internazionale sulla decrescita per la sostenibilità ecologica e l'equità sociale e sarà distribuita durante gli eventi promossi da AEres.
L’altraeconomia è l’ economia che non mette al centro il profitto. È l’economia in cui valgono le relazioni, la cooperazione, la creazione di bene comune. È un modello di sviluppo fondato sui principi giustizia sociale, solidarietà, tutela dell’ambiente. L’associazione AEres è nata per agevolare lo sviluppo sinergico dei molti soggetti che, nella provincia di Venezia, operano nell’ambito dell’altraeconomia. AEres è nata nel 2008, al termine di un percorso avviato dal Comune di Venezia assieme ai protagonisti dell’economia solidale veneziana (Progetto Venezia per l’Altraeconomia). Come erede e prosecutrice di quella esperienza, l’associazione si impegna per il conseguimento di due obiettivi fondamentali:1) lo sviluppo di una Rete dell’Economia Solidale locale; 2) la creazione di condizioni idonee alla nascita di un Distretto di Economia Solidale veneziano, fondato su modalità alternative di lavoro, produzione, risparmio e consumo. Per il perseguimento di questi fini, AEres opera in partnership con il Comune di Venezia, con il quale ha stipulato un patto di sussidiarietà orizzontale.

1 commento:

Ambra ha detto...

Che bella cosa questa di dare spazio e visibilità a valori perlopiù andati perduti. Ma per fortuna c'è una tendenza al recupero dell'economia solidale e di una produzione attenta a consumi ed ecologia.