venerdì 22 giugno 2012

SESSO IN AUTO? BECCATI! LO SPOT DI IDEALISTA CENSURATO DA RAI E MEDIASET

Quando non si ha a disposizione un appartamento per fare sesso ci si arrangia e l'automobile diventa la soluzione per otto italiani su dieci. A questo spaccato di vita sessuale si è ispirato il nuovo spot del portale immobiliare Idealista.it, che ha voluto così destinare la sua attività di promozione ai giovani in cerca di casa. La campagna si chiama "Beccati" proprio a sottolineare la delicatezza dei momenti in cui si viene sorpresi e il video mostra coppie etero, omosessuali e anche incontri a tre. Tutti "beccati" a fare sesso in macchina. Lo spot è stato ritenuto "potenzialmente offensivo nei confronti dei telespettatori" e dunque rifiutato dalle emittenti televisive, che non lo trasmetteranno. Alla RAI e a Mediaset, in realtà, era stato proposta una versione sfocata della pubblicità, con un testo che invitava a guardare la versione integrale sul sito. Ma anche questo spot non è stato accettato, mentre va regolarmente in onda in Spagna. "Abbiamo pensato che l'idea fosse davvero divertente e che milioni di italiani potessero identificarsi nella situazione che la sequenza mostra in modo ironico. Abbiamo optato per uno spot fresco e che non passasse inosservato, che rompesse l'apatia dello spettatore creando con lo stesso un rapporto di complicità con la marca, senza perdere di vista la ragione d'uso del sito", spiega Vincenzo De Tommaso, Responsabile Comunicazione di Idealista.it, ma la censura ha avuto la meglio, per lo meno in tv. Per questo il portale si è affidato alla rete, conscio delle sue potenzialità.


.

Nessun commento: