sabato 6 ottobre 2012

C1, la moto che non cade

Il C-1 è la prima moto che non cade mai, anche in caso di incidente. "Per abbatterla occorrerebbe un piccolo elefante molto arrabbiato", spiega Daniel Kim, 33enne americano che nel 2010 ha fondato Lit Motors dopo otto anni di ricerche. Il veicolo ha una scocca completamente chiusa e pure da fermo resta in piedi da solo. Questo grazie a una tecnologia brevettata e basata sull'utilizzo di giroscopi dal funzionamento simile a quelli che orientano e stabilizzano il telescopio spaziale Hubble.
 Cerchiamo di spiegare in maniera molto semplificata, per chi non fosse avvezzo alla fisica, il concetto di effetto giroscopico. Un oggetto in rotazione attorno ad un asse avrà la tendenza a mantenersi in rotazione attorno a quell’asse, qualora intervenga una perturbazione esterna. Facciamo un esempio pratico. Prendete una ruota di bicicletta e tenetela di fronte a voi per il perno ruota. Finché essa è ferma, sarete liberi di muovere l’asse come volete, ma se la mettete in rotazione, scoprirete subito che sarà più difficile cambiare posizione all’asse, e ciò accade per via dell’effetto giroscopico. 
Negli intenti della Lit Motors quindi ci sarebbe la possibilità di mantenere in equilibrio il C-1 semplicemente sfruttando l’effetto giroscopico di due volani controrotanti. I due volani sono montati in modo da poter essere ruotati attorno a un asse trasversale e immaginiamo quindi che un sistema di controllo agisca in funzione dell’angolo di inclinazione dello scooter orientando le masse rotanti in modo da tenere in piedi il veicolo. Il C-1 si guida col volante, raggiunge i 160 km/h ed è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 8 KWh: con un pieno da un dollaro percorre 320 km. Una ricarica completa richiede sei ore. Per affermare il brand Lit Motors Kim cerca 15 milioni di dollari. Se non li trovasse avvierà comunque la produzione del C-1 entro il 2014 grazie a contatti con aziende del settore auto-moto. Il veicolo costerà 24.000 dollari: entro il 2018 il prezzo verrà dimezzato.



Nessun commento: