martedì 2 ottobre 2012

La donna dalle mani di pioggia

Ho appena finito di leggere un romanzo, "La donna dalle mani di pioggia" dell'autore Wolfram Fleischhauer. Un libro che all'inizio non mi prendeva molto, ma con lo scorrer della lettura diventava sempre più interessante e appassionante. La vicenda è ricca e assai ben documentata e la trama si snoda tra passato e presente, creando un doppio piano narrativo che rende la storia avvincente. In effetti si tratta di due storie che si sviluppano  parallelamente, una ambientata a Parigi negli anni dell'Esposizione Universale  voluta da Napoleone III per mostrare al mondo la modernità del Secondo Impero, mentre la seconda  sempre a Parigi, ma agli inizi degli anni 90. Quindi c'è un'ambientazione storica ben precisa, nel primo caso, con qualche bel "riassunto" della storia imperiale francese, mentre nel secondo caso, solo a fine libro ci si raccapezza un pò sulle varie motivazioni dei protagonisti.  Un romanzo da leggere senza pensarci troppo su, lasciandosi avvolgere dalle atmosfere cupe e misteriose di una fascinosissima Parigi ottocentesca.

Nessun commento: