martedì 9 luglio 2013

Divisione Cargo: prima in Europa a trasportare gelato con i treni merci

Green Express è un progetto innovativo che pone l’Italia all’avanguardia: per la prima volta in Europa, il treno trasporterà uno dei simboli dell’Italian style, il gelato. Trenitalia e Unilever, sotto l’egida del Ministero dell’Ambiente, hanno infatti deciso di “cambiare le regole del gioco” creando un’alleanza che dà nuovo impulso al trasporto merci su rotaia. Un modello di collaborazione che pone il treno e il trasporto su rotaia al centro di un modello sostenibile di logistica integrata finalizzato alla riduzione delle emissioni di CO2 nel nostro Paese. Grazie al nuovo collegamento intermodale i treni merci della Divisione Cargo di Trenitalia diventano il vettore principale per trasportare i gelati Algida dallo stabilimento di Caivano (NA) all’hub logistico di Parma. Il servizio di Trenitalia Cargo ha attualmente una frequenza di 3 coppie di treni a settimana, a regime arriverà a cinque coppie di treni. 
Trenitalia effettua i collegamenti ferroviari fra lo scalo merci di Marcianise e quello di Castelguelfo, mentre l’ultimo miglio stradale è a cura della società Catone. Il nuovo collegamento intermodale, circa 700 chilometri, consente infatti di togliere dalla strada ogni anno circa 3.500 camion e di ridurre le emissioni annue di CO2 di oltre 2.600 tonnellate, il 76,4% in meno rispetto al trasporto solo su gomma. Inoltre, il trasporto ferroviario consente, oltre a ridurre sensibilmente l’incidentalità stradale, anche un risparmio energetico annuale di oltre 40milioni di megajoule (-75,1% rispetto al trasporto su gomma), pari al fabbisogno annuo di circa 4.200 famiglie medie italiane. “Si tratta di un’iniziativa importante per il nostro Paese, di un punto di snodo significativo per il nostro sistema dei trasporti”, ha dichiarato Mario Castaldo, Direttore della Divisione Cargo di Trenitalia. “Per ogni tonnellata trasportata, le emissioni generate da un camion euro5 (il più “ecologico”) sono oltre tre volte quelle del treno. La scelta del treno è quindi quella più sostenibile”. “Questa nuova iniziativa – ha continuato Mario Castaldo – costituisce un esempio molto positivo per tutte le aziende che producono nel nostro Paese. Se le aziende infatti puntassero ad un sistema di trasporto intermodale basato sulla rotaia, i benefici sarebbero notevoli per tutti e si ridurrebbe notevolmente l’inquinamento atmosferico in Italia. Ci auguriamo perciò che questo esempio positivo sia seguito da altre aziende”. Con il progetto Green Express, iniziativa d’eccellenza per il sistema logistico italiano ed europeo, Trenitalia Cargo, attraverso lo sviluppo anche di servizi ferroviari per la GDO (grande distribuzione organizzata), è impegnata ad incrementare la quota di merci trasportate su ferro sottraendo quote modali al trasporto stradale, mentre i competitors si limitano al semplice cherry-picking sui traffici ferroviari già esistenti.

Nessun commento: