sabato 31 agosto 2013

Caro animalista...

"Caro animalista, mi rivolgo a te con il più sincero rispetto. Proviamo però a dialogare. Io abito a Battaglia Terme in via C........, non ho pensione e un marito che percepisce 460 euro di pensione al mese. Lui è anche invalido all`80% ed abbiamo una spesa di medicine di circa 50 euro al mese. 

Orbene, io intorno alla mia casa ho una piccola coltivazione di orto, vigna e qualche pianta da frutto. Non è certo per diletto ma per necessità che io e mio marito coltiviamo quanto è coltivabile con i sacrifici fisici che ormai facciamo fatica a tirare fuori. I tuoi cinghiali e i tuoi daini, a turno, devastano tutto. Non ti ho ancora visto venire a vedere cosa possa fare, ora ti chiedo di farlo. 

Possiedo, grazie al Parco Colli, la centralina con accessori chiamati pastori elettrici. Né io né tantomeno mio marito possiamo curare tale impianto che ha bisogno di continue verifiche e manutenzioni. Siccome questo potrebbe essere un sistema per impedire l'abbattimento degli animali in questione, (io però sarei per il loro abbattimento) ti prego di dimostrare la tua coerenza venendo a vedere ed a provvedere affinché il tuo non sia soltanto un atteggiamento ma un impegno concreto. Se non vieni vuol dire che il tuo è soltanto un bla-bla di chi intende mettersi in prima fila. In quel caso hai di che vergognarti. "

Firmato E.P. - Battaglia Terme
(nella lettera pubblicata online da Gazzettino.it la firma e l'indirizzo sono  per esteso) 

Nessun commento: