domenica 11 agosto 2013

Il consumo di alcolici favorisce le scottature

 Il consumo di alcolici sembrerebbe ridurre in modo significativo i livelli di antiossidanti protettivi nelle pelle, favorendo le scottature in caso di esposizione al sole. Tuttavia il consumo di cibi ricchi di antiossidanti potrebbe aiutare a mitigare questo effetto negativo. Lo suggerisce uno studio tedesco, pubblicato sulla rivista Skin Pharmacology and Physiology
. ALCOL E CAROTENOIDI - I ricercatori tedeschi hanno condotto un esperimento in tre fasi su alcuni giovani uomini. In un primo momento, per ogni volontario, è stata calcolata la concentrazione di carotenoidi e la dose minima eritematosa (Med), ovvero la dose minima di radiazione ultravioletta che dà luogo alla comparsa di arrossamento della pelle. Queste stesse valutazioni sono state quindi fatte prima e dopo il consumo di bevande alcoliche e prima e dopo l’assunzione di alcol e succo d’arancia. I dati raccolti mostrano che la concentrazione di carotenoidi diminuisce in seguito all’assunzione sia di alcol da solo sia di alcol associato a succo d’arancia. Tuttavia la diminuzione nei livelli di queste preziose sostanze antiossidanti è significativamente maggiore dopo il consumo del solo alcol. Il fenomeno, in questo caso, è già evidente dopo 8 minuti e dura per circa 70 minuti, mentre in seguito all’assunzione di alcol e succo la diminuzione nei livelli di carotenoidi inizia a vedersi 45 minuti dopo, per durare circa 90 minuti.
 SCOTTATURE - Le valutazioni inerenti la dose eritematosa minima, dal canto loro, hanno mostrato che questa diminuisce in modo significativo dopo il consumo di alcol sia da solo che insieme al succo d’arancia. La cosa curiosa che hanno notato i ricercatori è che il tempo necessario per la comparsa di eritema sulla pelle è decisamente minore dopo il consumo di alcol (in media 66,7 minuti) rispetto a quando non si beve affatto (101,7 minuti) o si beve alcol in combinazione con il succo (96,7 minuti). «I nostri dati mostrano che una riduzione nella concentrazione di antiossidanti nella pelle in seguito al consumo di alcol può avere conseguenze di vasta portata sui meccanismi di auto-protezione della cute» scrivono gli autori. Ecco allora una buona motivazione in più per non abusare dell’alcol perché a farne le spese non è solo il fegato, ma tutto l’organismo, pelle compresa.
Corriere.it

Nessun commento: