domenica 25 agosto 2013

In Molise primi impianti biogas agricoli

Cinque aziende agricole della provincia di Campobasso hanno ricevuto finanziamenti per un totale di 1,6 milioni di euro per progetti riguardanti la costruzione di impianti di produzione di biogas alimentati a biomasse per la generazione e vendita di energia elettrica e/o termica.

L'importo erogato dalla Regione rientra nell'ambito del Bando del Psr Molise 2007/ 2013 ed è destinato agli imprenditori agricoli operanti nel settore agro zootecnico del territorio regionale. Tra le finalità, la promozione dell'utilizzo di fonti alternative e rinnovabili al fine di rispettare gli impegni assunti in ambito internazionale con la conferenza di Kyoto e quelli relativi al ''Pacchetto clima 20/20/20''.

''I progetti ammessi a finanziamento - ha spiegato l'assessore regionale all'Agricoltura, Vittorino Facciolla - si innestano perfettamente con le nuove prospettive italiane della filiera biogas che prevedono impianti di piccola taglia alimentati prevalentemente da reflui zootecnici e sottoprodotti agricoli. Dai residui di lavorazione - ha sottolineato l'assessore - si ottiene il digestato, un ottimo prodotto ammendante organico che può sostituire i concimi chimici oggi largamente usati, con significativi risparmi nei costi'
'.
Le cinque  aziende agricole che beneficeranno dei finanziamenti regionali: si trovano a Gildone, Monacilioni, Sepino, Spinete e Torella del Sannio. L’importo totale dei progetti ammonta a 5 milioni di euro mentre il contributo totale concesso è pari ad euro 1.664.045,64 per una potenza installata di kWe 649. Predisposto dal Servizio Programmazione e Ricerca dell’Assessorato Regionale alle Politiche Agricole ed Agroalimentari, il Bando in questione si rivolge agli imprenditori agricoli operanti nel settore agro zootecnico del territorio regionale.

Nessun commento: