sabato 21 dicembre 2013

Venezia: allarme polveri sottili

Una concentrazione di duecentomila particelle di polveri ultrasottili per centimetro cubo di aria. È questo il dato allarmante che emerge da una ricerca di due associazioni ambientaliste: l’americana Friends of the Earth e la tedesca Nature. Secondo lo studio, messo in evidenza dal Comitato “No grandi navi” di Venezia, l’inquinamento della città da molti considerata la più bella del mondo è paragonabile a quello di Amburgo, Rostock e Manhattan.  

I rilievi sono stati fatti a settembre, quando nel capoluogo veneto era già entrato in vigore il Blue Flag 2, l’accordo che si prefigge di controllare i combustibili nella laguna. Questo rende il dato ancora più preoccupante anche se i rilievi sono stati fatti mentre nella città erano presenti grandi navi con i motori accesi. 

I risultati della ricerca hanno ridato voce a tutti coloro che da anni si battono contro la presenza in città di certe navi particolarmente inquinanti, come ad esempio quelle di crociera. Gli esponenti del Comitato “No grandi navi” sottolineano come a Venezia si sia superato per quasi 90 giorni il limite di tolleranza dell’Unione Europea. (zeroemissioni.eu)

Nessun commento: