lunedì 13 gennaio 2014

Bambini in auto

Un papà belga, colpito dalle  morti di bambini 'dimenticati' in auto in pieno sole, ha messo a punto un sistema di allerta che permetterebbe di evitare tali drammi. Il dispositivo, adattabile a tutti i tipi di automobili, è composto da un nastro sensibile alla pressione da disporre sotto il seggiolino del bambino e che è connesso a distanza al portachiavi del conducente.

Nel momento in cui il motore dell'auto è spento e il conducente si allontana dal veicolo, lasciandosi dietro un bambino nel seggiolino, un primo segnale di allerta viene emesso dal portachiavi. I sensori del nastro misurano allora la temperatura nel veicolo: se questa è superiore ai 28 gradi, viene emesso un allarme più forte che indica che è necessario tornare immediatamente all'auto. Kenny Devlieger ha sottoposto la sua idea ad un concorso organizzato dall'azienda automobilistica tedesca Opel e l'Agenzia pubblicitaria Ldv United, destinato a immaginare nuove 'opzioni' per migliorare la sicurezza delle automobili e dei passeggeri. Al momento ancora allo stato di prototipo, il dispositivo 'Gabriel' sarà installato nell'auto del suo inventore. Gli organizzatori del concorso non hanno precisato i tempi per la produzione in grande scala del nuovo sistema. 

(Ansa.it)

Nessun commento: