venerdì 11 aprile 2014

"Pulp Fiction"

Allora sulla Croisette fu come fosse atterrato un Ufo: Quentin Tarantino non era esattamente uno sconosciuto (aveva già diretto Le iene e scritto la sceneggiatura di Una vita al massimo) ma nessuno si aspettava quel fulmine a ciel sereno. Certo, non i giornalisti più accademici, che rimasero fuori dalla sala. Né il presidente Clint Eastwood né gli altri membri della giuria (tra cui Catherine Deneuve) ebbero dubbi: fu Palma d'oro. Vinse poi l’Oscar ma solo per la miglior sceneggiatura originale (per Tarantino e Roger Avary) mentre le nomination per altre 6 categorie finirono in nulla di fatto. Tanto che Tarantino, ringraziando, disse: «Adesso vado a fare la pipì, tanto so che non vinceremo nessun altro premio».

Nessun commento: