giovedì 18 settembre 2014

Iran, arrestata per aver assistito alla partita di volley maschile

Ghoncheh Ghavami ha 25 anni ed è in carcere da 2 mesi per aver tentato di vedere la partita di pallavolo maschile della World League Italia-Iran del 20 giugno. E' quanto denuncia la sua famiglia lanciando un appello per il suo rilascio. Ghonceh è una ragazza anglo-iraniana, studentessa di legge a Londra e di madre inglese, condannata per essere andata allo stadio dove era stato srotolato uno striscione per protestare contro il divieto per le donne di assistere ai Mondiali di pallavolo a Teheran, alla vigilia della partita Iran-Italia. Lo stesso giorno era stata rilasciata, ma essendole stati trattenuti oggetti personali, quando è tornata per ritirarli, è rimasta in cella, in completo isolamento nella prigione iraniana di Evin. Sui social molte le iniziative a suo favore, compreso un profilo Facebook che ne chiede la liberazione. La famiglia ha iniziato una campagna in suo favore, sostenendo che la ragazza è stata tenuta in isolamento per i primi 41 giorni, senza poter vedere un avvocato e senza accuse formali. L'appello della madre in farsi è stato tradotto in inglese e diffuso in tutto il mondo


Nessun commento: