venerdì 1 maggio 2015

L'educazione dei figli




Ha dato l’assalto al bus della Juve colpendolo prima con manate e pugni, infine con uno sputo. Il tutto davanti agli occhi del figlio, un bambino di dieci anni che travolto dalla folla dei granata ormai fuori controllo osserva il padre e poi prova ad imitarlo avvicinandosi al messo e gridando qualcosa. La Digos di Torino ha denunciato per danneggiamento aggravato in concorso il signor Vincenzo, torinese con qualche piccolo precedente penale, ma incensurato per quanto riguarda gli illeciti da stadio. «Non ho fatto nulla, stavo solo festeggiando», si è giustificato con gli agenti della Digos quando hanno provato a fermarlo durante i tafferugli.

Nessun commento: