venerdì 29 maggio 2015

Secondlife

Il progetto Second Life è stato introdotto all'interno dell’iniziativa Comuni Ricicloni promossa da Legambiente, nel territorio della Regione Marche, che premia i comuni del territorio che hanno prodotto percentuali di raccolta differenziata superiori al 65%. E’ stato un po’ come un passaggio di testimone: le comunità hanno accolto diversi anni fa la sfida sulla differenziazione della raccolta, che sta riscontrando ogni anno un incremento di successo mentre ora la gara si gioca tutto sul concetto di Riuso. Riuso (o riutilizzo che dir si voglia) è al vertice della piramide del ciclo rifiuti appena sotto al concetto di prevenzione. Per avvicinarsi alla famosa “quota zero” rifiuti la prima cosa che sarebbe da fare, sarebbe non produrre rifiuti, la seconda cosa da fare invece è ripristinare tutto ciò che è possibile riutilizzare. Ecco che l’idea di Second Life è proprio quella di promuovere la cultura del riuso per ciò che riguarda il mondo dei RAEE. AGP SpA è un impianto di trattamento rifiuti RAEE ed è titolare di un’ autorizzazione, rilasciata da parte della Provincia di Ancona, che le permette di rigenerare gli
elettrodomestici, facendoli tornare a svolgere le funzioni per le quali sono stati prodotti. Un’autorizzazione unica per le Regione Marche, tra le prime tre in tutta Italia. I RAEE coprono un’ importante quota nell’intero ciclo rifiuti (circa il 40%) e il loro riutilizzo è disciplinato dal recentissimo dlgs 49/2014. La partnership tra AGP e Legambiente in questo processo mira a sensibilizzare le pubbliche amministrazioni a questo nuovo approccio alla gestione dei vecchi rifiuti elettrici ed elettronici, intervenendo concretamente su tre macro questioni che toccano quotidianamente i cittadini, e più precisamente:
 1.QUESTIONE ECONOMICA: un prodotto riutilizzato come una lavatrice o un frigorifero permette di poter far usufruire ad individui o a nuclei familiari, di beni di prima necessità a prezzi sensibilmente contenuti. In riferimento all'iniziativa promossa dentro a Comuni Ricicloni per esempio, il coordinamento regionale di Legambiente, ha individuato una quantità di voucher da distribuire agli amministratori che permettessero loro di acquisire direttamente (per uffici, scuole, case di riposo, ecc.) o indirettamente (famiglie, associazioni,ecc.) frigoriferi a 80€ e lavatrici a 100€. 2.QUESTIONE AMBIENTALE: un elettrodomestico che da RAEE si rigenera di nuovo in un prodotto, incide sensibilmente sulla quota pro-capite di rifiuti immessi in un anno solare, senza aggravare ancora di più la già delicata situazione attuale, andandola invece a migliorare 3.QUESTIONE CULTURALE: il riutilizzo oltre che ad incidere in maniera positiva sulla percentuale rifiuti, diventa importante a livello culturale in quanto diffonde un mentalità fondamentale per il risparmio delle materie prime, dell’ambiente e del rispetto delle cose. Ecco come iniziative all'interno delle scuole, per esempio, volte all'educazione infantile ed adolescenziale su questo tema, possono diventare un ottimo punto di partenza per le sfide che dovranno saper cogliere le generazioni future.

Nessun commento: