sabato 19 dicembre 2015

Acquisti online

È tempo di fare acquisti. È arrivato il momento dei regali. Sta per arrivare il Natale. In questi giorni, infatti, milioni di italiani sono alle prese con l’acquisto dei doni per i propri cari. Peccato, però, che si possa facilmente cadere in trappole pericolose e in offerte allettanti, a bassissimo costo, che dietro nascondono vere e proprie truffe. Occhi aperti soprattutto in queste settimane, come conferma la Polizia postale che ha stilato un vademecum per acquistare in rete in tutta sicurezza. “Circa 900 sono state le denunce presentate nelle province di Catania, Messina, Siracusa e Ragusa” ha dichiarato Marcello La Bella, dirigente del compartimento Polizia postale e delle comunicazioni di Catania.

8 regole semplicissime per fare acquisti online senza cadere in errore, senza lasciarsi ingannare dai malintenzionati e dai “furbetti” del web. Per prima cosa è fondamentale aggiornare il proprio antivirus all’ultima versione disponibile (1° regola); leggere attentamente i feedback e i commenti degli altri utenti sul sito che mette in vendita il prodotto (2° regola). È consigliabile persino fare una breve “indagine” sui principali motori di ricerca o sui social perché.. le “voci” su un sito truffaldino circolano velocemente. È meglio acquistare sempre in negozi online di catene già note (3° regola) e controllare che il sito sia fornito di un numero di partita iva, un numero di telefono fisso, un indirizzo fisico e ulteriori dati per contattare, eventualmente, l’azienda (4° regola). Un sito che non possiede tali requisiti forse ha qualcosa da nascondere e non vuole farsi rintracciare dai clienti. Sugli smartphone o tablet utilizzare sempre le applicazioni ufficiali dei negozi online, così da evitare di essere indirizzati su siti truffaldini o clone (5° regola) che potrebbe catturare i dati finanziari e personali, inseriti per completare l’acquisto.

È preferibile usare carte di credito ricaricabili (6° regola) inserendo, quindi, pochi dati come numero di carta, data di scadenza e indirizzo postale per la spedizione della merce. Se dovessero provare a chiedervi ulteriori dati come numero del conto, pin o password, potrebbe trattarsi di una truffa. Attenzione soprattutto a mail o sms contraffatti (7° regola), quelli che richiedono di cliccare su un link che vi indirizza alla pagina web “trappola” per rubare informazioni personali come password o numeri di carte di credito. Infine controllate i dettagli della transazione e le modalità di consegna, scegliendo sempre una spedizione tracciabile e assicurata (8° regola): il costo potrebbe essere di poco superiore ma vi permetterà di sapere in modo certo e tempestivo dove si trova l’oggetto acquistato fino alla consegna.
yahoo.com

Nessun commento: