giovedì 24 marzo 2016

Binge drinking

Dilaga, in Italia, il cosiddetto fenomeno del binge drinking. Ovvero l’abuso di alcol a stomaco vuoto per “sballarsi”. Con un aumento percentuale dal 25,8% nel 2013 al 26,9% nel 2014. Ad avere questa pessima abitudine sono soprattutto i giovani nella fascia d’età 18-24 anni, ma anche quelli un po’ più grandi (tra 25 e 44 anni), che la adottano spesso nell’ambito di occasioni e contesti legati al divertimento e alla socializzazione. Come segnala l’ultima Relazione del Ministro della salute al Parlamento sul tema, si bevono più alcolici nelle Regioni del Centro-nord, soprattutto nel Nord-est e in particolare tra i maschi.

Nessun commento: