venerdì 22 aprile 2016

"Al mare in treno"

Viaggio e trasferimento in hotel gratuito a chi sceglierà il treno per concedersi una vacanza di almeno una settimana a Riccione, Rimini e Cattolica. Settantadue fermate FrecciarossaFrecciabianca e InterCity per i turisti diretti in Riviera.
Novità per il 2016: tutti i giorni, dal 12 giugno al 18 settembre, due Frecciabianca uniscono la Capitale e l’Umbria a Riccione.
In più agevolazioni e prezzi d’ingresso ridotti nei musei e castelli della Romagna con la speciale Carta Vantaggi e, solo per gli alberghi di Riccione, l’esenzione della tassa di soggiorno.
Sono i principali vantaggi previsti da Al mare in treno 2016, giunta alla sua undicesima edizione. L’iniziativa è stata presentata oggi a Riccione da Gianfranco Battisti, Direttore Divisione Passeggeri Nazionale, Internazionale e Alta Velocità di Trenitalia, Renata Tosi, Sindaco del Comune di Riccione e Piero Cecchini, Sindaco di Cattolica insieme a Rodolfo Albicocco, Presidente Associazione Albergatori di Riccione, Antonio Guarini, Direttore Associazione Albergatori Rimini e Gigliola Benelli, Direttore Associazione Albergatori Cattolica.
“Questa iniziativa – ha dichiarato Gianfranco Battisti, direttore divisione passeggeri nazionale, internazionale e Alta Velocità di Trenitalia – conferma la visione strategica di Trenitalia, che punta sempre più a integrare, in una piattaforma globale, il sistema dei trasporti, le imprese private dell’ospitalità e le istituzioni pubbliche. E’ solo coniugando le politiche dei trasporti a quelle del territorio e alle esigenze di un turismo sostenibile e moderno - ha proseguito Battisti – che si possono creare le condizioni di sviluppo di un sistema davvero attrattivo. Al mare in treno – ha concluso il direttore  si inserisce pienamente in questa strategia, ed è l’emblema virtuoso di un turismo ecosostenibile, coerente a una sempre maggiore coscienza ambientale, favorito dalle Frecce: comode, convenienti e, soprattutto, capaci di ridurre ogni anno le emissioni di COnell’ambiente”.
“Tutelare l’ambiente e al contempo incentivare il turismo penso sia la coniugazione che meglio incarna l’immagine di Riccione e dei suoi cittadini – ha dichiaratoRenata Tosi, Sindaco di Riccione -. Attraverso il notevole incremento di presenze turistiche registrato negli ultimi anni la nostra città ha ottenuto la fiducia di Trenitalia assicurandosi nuovi significativi servizi che si concretizzano in maggiori opportunità per tutti coloro che intendono scegliere la nostra città come meta di vacanza. Da questa estate Riccione garantirà fermate quotidiane con le principali città italiane collegandosi con le ‘capitali’ politiche ed economiche d’Italia, Roma e Milano e con Torino e Venezia, che sono capoluoghi di regioni da cui registriamo numeri importanti in termini di arrivi e presenze all’interno del mercato italiano. Nel 2015 dalla Lombardia i flussi turistici verso Riccione hanno toccato il +36,2%, dal Lazio il +4,6%, mentre dal Piemonte e dal Veneto rispettivamente il +8,7% e +6,4%. Con Al mare in treno la nostra città assieme a Trenitalia e all’Associazione Albergatori Riccione ha così dato risposte concrete e veloci a sostegno del turismo.”
Sono sei i collegamenti Frecciabianca da e per Milano, Torino e Venezia/Padova verso Lecce, che quest’anno fermeranno a Riccione tutti i giorni dal 27 maggio al 18 settembre. La novità per l’estate 2016 è che per Riccione, dal 12 Giugno, si aggiungono due nuovi collegamenti con la Capitale e le principali località dell’Umbria. Infine per raggiungere Cattolica quest’anno, dal 12 Giugno al 18 Settembre, sono disponibili due collegamenti Frecciabianca Milano-Taranto.
Le corse estive servono un flusso turistico di famiglie, giovani, coppie e turisti stranieri che possono contare su 10 collegamenti Frecciabianca senza cambi intermedi.
Grazie all’iniziativa Al mare in treno 2016, sostenuta da Trenitalia e dal Comune di Riccione e Cattolica insieme alle associazioni degli albergatori di Riccione, Rimini e Cattolica, i clienti Trenitalia che soggiorneranno almeno una settimana negli alberghi convenzionati delle tre cittadine della Riviera romagnola riceveranno direttamente dall’albergatore il rimborso del ticket ferroviario di andata. Se il soggiorno sale a due settimane, il rimborso verrà esteso anche al biglietto di ritorno. Nel primo caso è previsto un massimo di 40 euro a persona per gli alberghi di categoria tre o quattro stelle (80 euro per le due settimane). E di 25 euro per quelli di categoria una o due stelle (rimborso che sale a 50 euro per i pernottamenti di due settimane). Quest’anno gli albergatori rimborseranno anche il biglietto dell’autobus eventualmente utilizzato dai clienti per il trasferimento dalla stazione di Rimini, Riccione o Cattolica all’hotel prescelto. In più il Comune di Riccione non applicherà la tassa di soggiorno a chi sceglierà uno degli alberghi convenzionati. Per tutti una speciale Carta Vantaggi per riduzioni ingressi a parchi divertimento della Riviera e vantaggi sull’utilizzo dei trasporti pubblici locali e sui servizi di spedizione bagagli.
L’iniziativa Al mare in treno 2016 può essere abbinata a tutti i prezzi Base, Economy e Super Economy ma anche all’Offerta Familia e agli altri prezzi speciali previsti da Trenitalia.
Nel 2015 ad approfittare della vantaggiosa promozione Al mare in treno sono state famiglie e coppie, ma anche anziani e giovani: più 9% le presenze rispetto all’edizione dell’anno precedente.

Nessun commento: